The HeadquartersCorporate ProfileThe OrganisationFIVB Story
Volleyball StoryChronological HighlightsBeach Volleyball OriginsRulesFundamentals
CompetitionsCalendarWorld RankingsOfficial RulesOfficial FormsVolleyball Story
CompetitionsPlayer BiosWorld RankingsRulesFormsBeach Volleyball OriginsRefereeing
Volleyball Cooperation Programme (VCP)Development CentresTechnical e-libraryTechnical Video EvaluationU-VolleyInternational CooperationMini/School VolleyballPark Volley
Contact l RSS RSS Facebook Twitter YouTube l Login
NEWS

Manon Flier: La novella sposa porta le "olandesi volanti" alla battaglia

 
 

Roma, Italia, 2 luglio 2014 - I due Campionati del Mondo FIVB sono i punti salienti dell'anno. Nella corsa al titolo, per gli uomini in Polonia (30 agosto - 21 Settembre) e per le donne in Italia (23 settembre - 12 Ottobre), introdurremo una star internazionale di pallavolo ogni settimana. Introduciamo Manon Flier, la leader esperta della squadra olandese.

Il mese di giugno ha presentato la famiglia di pallavolo internazionale con uno dei suoi più grandi. Manon Flier ha detto "sì" al suo fidanzato Reinder Nummerdor. La cerimonia intima ha riunito la famiglia, gli amici più stretti della coppia e, naturalmente, i loro compagni di squadra di pallavolo.

Nummerdor e Flier sono leggende dello sport, e non solo in casa. Entrambi hanno capitanato la squadra nazionale ed i risultati di Nummerdor includono l’esser diventato campione europeo di pallavolo indoor nel 1997 e di beach volley nel 2008 e nel 2010.

Il trentasettenne, che ha giocato al Grand Slam di Stavanger, poco dopo il matrimonio, ha anche partecipato a quattro edizioni dei Giochi Olimpici. Partecipare alle Olimpiadi è un sogno che la sua nuova moglie non è ancora stata in grado di soddisfare. Flier è, tuttavia, una delle migliori giocatrici di pallavolo nel mondo, che unisce i buoni sguardi con una forza d'attacco posseduta da pochi altri in questo sport.

Nel mese di gennaio, la trentenne ha portato una giovane squadra, che ha costruito intorno a lei i punti di forza, per la sesta volta consecutiva in un Campionato del Mondo FIVB. Ha realizzato 25 punti nella partita decisiva contro la Croazia. "L’Olanda è sempre stata presente ai Campionati del Mondo e siamo sollevati e felici che ci sarà anche in Italia per il torneo di quest'anno. Abbiamo una squadra giovane con un grande potenziale. Questo importante torneo mondiale ci dà la possibilità di competere contro i paesi più forti al mondo, che è un'esperienza essenziale se si vuole crescere nella qualità ", ha detto Flier, guardando avanti per il momento clou della stagione.

Il suo allenatore della nazionale Gido Vermeulen ha aggiunto: "Vogliamo usare questo palcoscenico mondiale per mostrare ciò che siamo in grado di fare, e di stupire il mondo." Stupire il mondo – ciò che la Flier ha fatto per più di un decennio. Il suo servizio brutale è così temuto come le sue schiacciate e ha contribuito alla vittoria per l’Olanda al World Grand Prix nel 2007, dove è stata anche nominata MVP. "Questo è ancora il mio più grande successo nella squadra nazionale", ha detto. Nel 2009, Flier ha vinto anche l'argento con l'Olanda agli Europei, dove è stata, ancora una volta MVP.

La Flier ha giocato in oltre 400 partite internazionali ed è impaziente al suo nuovo ruolo di leader dei giovani. "Mi sento bene con il ruolo che ho in questo momento. Sono più rilassata rispetto a prima. Proprio ora posso far uso della  mia esperienza. E in realtà mi dà l'energia per aiutare le altre ragazze quando hanno bisogno di consigli. Abbiamo una squadra giovane e penso che sia una buona cosa essere lì come la  giocatrice più esperta,. Ma la maggior parte del tempo non mi sento cosi vecchia. Con questa squadra è così facile armonizzarsi".

Come una bambina, Manon non si sarebbe mai sognata di una carriera che porta alla squadra nazionale. Un’amica la convince a venire con lei a giocare a pallavolo quando aveva appena otto anni. Si è divertita: "La pallavolo è uno sport di squadra, vario e complesso, e bisogna avere un sacco di tecnica per essere bravi. “Padroneggiare il gioco così bene e di diventare una delle migliori giocatrici del mondo non è accaduto per caso durante la notte, però: "Non sono una superstar, ma dopo un po 'sono stata sempre in grado di fare quello che gli allenatori mi hanno chiesto di fare”. Il suo primo modello era suo padre, che giocava nel secondo campionato in Olanda. Non ci volle molto per diventare meglio di suo padre e da allora ha vinto diversi campionati olandesi.

La Flier ha sempre voluto sviluppare le sue abilità ulteriormente, motivo per cui si è trasferita in squadre in altri paesi. E 'diventata una star in Italia, dove ha anche incontrato il marito. Un anno in Giappone è stato "davvero una grande esperienza: la pallavolo è un grande sport lì, e i fan sono incredibili!"

La Flier ha trascorso gli ultimi due anni a giocare in Azerbaigian, ma l'olandese bionda è stato popolare ovunque ha giocato. Perché? "Io gioco fino all’ultimo punto. Mi piace sorridere e festeggiare, e tifare per i miei compagni di squadra."

Farà lo stesso di nuovo ai Mondiali FIVB quest'anno. La Flier è anche impaziente per i Campionati Europei nel 2015, che saranno co-ospitati dal suo paese di origine in Olanda e in Belgio. E poi ci confida il suo grande sogno di partecipare ai Giochi Olimpici. Senza dubbio Vorrebbe essere a Rio nel 2016, preferibilmente con il marito, naturalmente.








 Language(s)
   English
   French
   Spanish
   Italian

 Additional links
   Download high-resolution photo
   FIVB home page
   Volleyball home page

LATEST NEWS

Latest headlines